Amore al primo bacio

Amore al primo bacio

In “Mai stata baciata”, Josie, interpretata dalla divertente Drew Barrymore, aspettava ormai trentenne il primo bacio. A darglielo il bellissimo Professore Sam, interpretato da uno di quei ragazzi che tutte vorremmo in classe a spiegare italiano o storia (Michael Vartan).

Il problema di Josie era proprio quello di non aver mai sfiorato le labbra di un ragazzo, di non aver mai raggiunto l’intimità tanto desiderata con il sesso opposto.
Certo, arrivare a trent’anni senza aver mai dato un bacio ad un ragazzo è un caso limite, ma il primo bacio, a qualsiasi età, fa una grande paura.

Il mistero che lo circonda è infinito e spesso, spessissimo, la vergogna di non essere capaci di baciare è tremenda. Così quando il ragazzo più bello della scuola ci invita per andare a vedere al cinema Elizabethtown, neanche il bellissimo Orlando Bloom è in grado di darci il coraggio per accettare. Perché il cinema come un invito a prendere un gelato o a studiare insieme nasconde, implicitamente, la possibilità di una maggiore complicità, di un contatto fisico…di un bacio!Ma cosa c’è di così speciale, che ci fa tanto tremare, sospirare, fantasticare?
Forse il terrore di deludere il ragazzo che ci fa tanto battere il cuore, di sembrargli delle imbranate patentate, di essere messe in ridicolo. In tante allora preferiscono baciare per la prima volta un ragazzo a caso per diventare quantomeno più abili… Mossa sbagliata!

Il primo bacio è un ricordo che durerà per sempre e sarebbe un peccato terribile rinunciare al ragazzo dei propri sogni solo per sembrare più brave.L’importante è non preoccuparsi. Al momento giusto tutto avverrà con una naturalezza spaventosa.Sicuramente anche il vostro innamorato sarà imbranato ed emozionato più di quanto possiate immaginare… In ogni caso potrete sempre allentare la tensione e risolvere la situazione con una bella risata, sdrammatizzando i piccoli incidenti che – ricordate! – possono sempre succedere.

“Il primo bacio non si scorda mai” dice un antico motto ma, forse, è più corretto dire che ogni bacio sia unico, irripetibile, poiché esprime tutto il nostro modo di sentire ed esprimerci, il nostro modo di amare e di metterci in relazione con l’altro. Quindi se la prima volta non funziona non demoralizzatevi: avrete ancora tante possibilità per migliorarvi! E poi anche se il primo bacio non sarà perfetto esprimerà sicuramente come siamo fatte emotivamente, quanto amore e quanta ansia provavamo per l’incontro delle labbra e delle lingue con il nostro amatissimo boy.
Se la paura del primo bacio dipende da qualcosa che ci rimanda ad aspetti più profondi, come appunto il timore di entrare in intimità con l’altro e se può essere, con l’andare del tempo un problema, è opportuno rivolgersi ad uno specialista del campo, uno psicologo per intenderci, che possa aiutarci ad aprire quelle porte che da soli ci appaiono troppo pesanti.

Ma se invece è solo un problema di quando iniziare…beh…lasciatevi corteggiare, senza timore, stando bene attente a rispettare ciò che vi sentite in grado di voler fare e che anche il vostro ragazzo vuole fare.
Ascoltate quello che vi piace, che vi eccita e vi emoziona e riproponetelo. Ricordate che non esiste un “manuale del bacio” o “le regole del baciarsi” ma che ogni sensazione, ogni momento, varia da ragazzo a ragazzo. Alcuni infatti preferiscono chiudere gli occhi, altri tenerli aperti. Altri ancora detestano baciarsi in luoghi pubblici, mentre in tanti adorano essere coccolati con baci anche sulle guance e sul collo…

Il bacio è uno scoprirsi insieme, procedendo per piccoli passi, che però, ci fanno assaporare la magia dell’amore. Se continuate a chiedervi cosa ci sia allora in questo “semplice” gesto di così speciale da ispirare i più bei brani della letteratura e immagini talmente perfette che sono rimaste nella storia del cinema non vi resta che provare.
Quindi bando alla paura, infondo anche il vostro lui probabilmente starà tremando al pensiero di sfiorare le vostre labbra.